Come scegliere i rimedi floreali

Il test kinesiologico in floriterapia, come scegliere i rimedi floriterapici

Il test kinesiologico


Per scegliere i rimedi floreali giusti per una persona nel momento presente si può procedere con il colloquio, con un questionario o con il test kinesiologico.

Il corpo non mente

Nel mio lavoro utilizzo prevalentemente quest’ultimo in quanto il test rappresenta anche un modo in cui la mente subconscia (istinto) riesce a comunicare con noi fornendoci delle informazioni utili, a cui la logica della mente razionale non riesce ad accedere. Inoltre è molto importante sapere che il corpo possiede una sua saggezza istintiva e non dice mai bugie (la mente mente, il corpo non mente).

Di che cosa si tratta, come si svolge praticamente? Il Test Kinesiologico è un metodo diagnostico olistico che permette di sapere se siamo in risonanza o in dissonanza con uno stimolo esterno (es. oggetti, alimenti, Fiori di Bach o altri repertori floreali, oli essenziali, cristalli, trattamenti etc…) oppure interno (es. un’idea, un pensiero un’emozione).

L’esame consiste nel valutare il tono di un muscolo (muscolo indicatore) e verificare se il contatto di una sostanza o la stimolazione di una parte del corpo, lo rafforza o lo indebolisce. Si possono testare efficacemente molti muscoli del corpo, ma uno dei test più semplici consiste nel tenere unite con forza due dita, il pollice ed il suo oppositore (indice o medio) a formare un anello (Test Miostatico o “O-Ring”). Se le dita si staccano (debolezza) a seguito della sollecitazione dell’operatore, questo è segno di dissonanza o stress. Se rimangono chiuse o si staccano con difficoltà (forza) è segno di assonanza.

Naturalmente è meglio testare il braccio o altri muscoli qualora la persona dovesse avere unghie molto lunghe, dolore alle dita o patologie alla mano.

Presupponendo che il corpo è la sede delle informazioni non accessibili alla coscienza tramite i cinque sensi, il test è un metodo che permette all’operatore, attraverso le due risposte muscolari (forza o debolezza), di accedere al livello non cosciente della persona, valutando la sua risonanza verso tutto ciò che lo circonda.

Segno rappresentativo di questa disciplina è il cosiddetto triangolo della salute, un triangolo che simboleggia l’equilibrio dei tre aspetti fondamentali del corpo: strutturale, biochimico e mentale-emozionale.

I processi mentali infatti, non sono separati dai processi del corpo fisico. La mente e la memoria risiedono sia nel corpo, sia nel cervello, quindi ogni emozione viene vissuta da corpo e mente.
Il corpo è risultato di tutte le nostre esperienze e quindi di quello che pensiamo. Se cambiamo le idee, allora cambiamo il corpo e il nostro sistema immunitario si modifica.

Il fondamento scientifico alla base del test kinesiologico è che tutti i processi organici di ogni essere vivente sono causati e controllati da oscillazioni elettromagnetiche di diversa frequenza, intensità, durata, e forma d’onda. Queste oscillazioni vengono continuamente emesse da ogni cellula vivente, si propagano con la velocità della luce e informano ad ogni istante l’intero organismo del suo stato attuale e di quali meccanismi debbano essere messi in azione per mantenerlo in salute.

Gli studi condotti in Germania a partire dagli anni ’70 dal Dott. Morell e l’Ing. Rasche, (inventore del T.S.E. , lettore ad infrarossi) nonché recentemente dai Fisici Ludwing e Popp (Teoria dei Fotoni), hanno dimostrato in maniera inconfutabile che le cellule del nostro organismo, composto mediamente dal 75% di acqua, comunicano tra di loro e con l’esterno attraverso segnali elettromagnetici per quanto minimi o invisibili siano.

Dunque secondo Fritz-Albert Popp, negli anni ’80, nessuna molecola, enzima, ormone o neuro-trasmettitore, è in grado di fare quello che solo i fotoni sono in grado di garantire, ossia un coordinamento ordinato, ultra-veloce, olografico e tridimensionale. Per Popp ogni forma vivente rappresenta una energia, un corpo vibrazionale. Tutto è vibrazione. L’emissione fotonica dell’uomo è estremamente debole ma esiste, e va dai 10 ai 1000 fotoni al secondo, prodotti dal normale funzionamento delle cellule. Ogni cellula vivente è un risonatore elettromagnetico in grado di emettere e riassorbire radiazioni di frequenza molto alta. Il risonatore-chiave all’interno della cellula è la catena del Dna la cui elica, con la propria frequenza oscillatoria, rappresenta un produttore, un accumulatore e un emettitore di fotoni. Tale emissione è direttamente proporzionale alla salute delle cellule.

L’informazione viaggia lungo il corpo senza schema di spazio-tempo, si diffonde cioè istantaneamente (velocità della luce). L’informazione che acquisiamo con il test kinesiologico è una informazione che arriva istantaneamente quando mettiamo in comunicazione il sistema energetico della persona con ciò che vogliamo testare.

CONTATTI

3481234567

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

skype icon Skype:  valentinapagano


Viale degli Ippocastani, 102

48123 Ravenna (RA)

* Solo previo appuntamento


Via Carpaccio, 3

50100 Milano (MI)

* Solo previo appuntamento

RESTIAMO IN CONTATTO

PROSSIMI EVENTI


    Tutte le informazioni, le notizie e le tecniche descritte in questo sito non possono sostituire in alcun modo un medico, uno psicoterapeuta o un professionista della salute.

Copyright © 2020 by Floartist di Valentina Pagano. - All rights reserved. -